Coppa "Fabio Cresti" - Regolamento

38° TORNEO DI CALCIO

COPPA “FABIO CRESTI"

 

Categoria Pulcini 2008

******************************************************************** 

 

R E G O L A M E N T O

 

 

 

ART. 1: ORGANIZZAZIONE

 

La società G.S. ALBERINO 1949 A.S.D. organizza, con la collaborazione organizzativa della F.I.G.C. di Siena e quella tecnica della U.I.S.P. di Siena, per il 69° Anniversario della fondazione del Gruppo Sportivo, il

 

38° Torneo di Calcio Coppa “Fabio Cresti”

 

che si disputerà nei mesi di DICEMBRE E GENNAIO (da Sabato 15 Dicembre 2018 a Sabato 26 Gennaio 2018. Durante le vacanze natalizie non sarà disputata alcuna gara) presso l'impianto sportivo del G.S. Alberino in Via del Vecchietta, 30 nel quartiere di Ravacciano a Siena. L’iscrizione al torneo e l’entrata per gli spettatori sono gratuite (invece per Semifinali e Finali, previa nostra comunicazione alle società, siamo soliti far pagare un biglietto di entrata di 2€ ed il ricavato andrà in beneficenza ad un’associazione. Se l’associazione individuata ci darà l’ok per questa beneficenza vi sarà comunicato al più presto sennò l’entrata sarà gratuita anche per la fase finale).

ART. 2: CATEGORIA DI PARTECIPAZIONE E LIMITI DI ETÀ

 

Il torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria PULCINI 2008 regolarmente tesserati F.I.G.C. con la propria società, per la stagione in corso. È possibile utilizzare anche giocatori nati nel 2008 che abbiano compiuto nove anni di età.

 

ART. 3: PRESTITI

 

Non sono consentiti prestiti.

 

ART. 4: LISTE BLOCCATE, GIOCATORI AMMESSI PER PARTITA E DISTINTE GIOCATORI

 

Le società partecipanti, alla Giornata d’Apertura del Torneo, dovranno consegnare obbligatoriamente una lista indicante il nome dei giocatori che potranno utilizzare durante tutta la competizione. Il numero massimo di giocatori da poter portare durante tutto il torneo è 20. Comunque, ad ogni singola gara, secondo le regole federali, le squadre partecipanti potranno portare un minimo di 7 (sette) fino ad un massimo di 14 (quattordici) giocatori. Inoltre, prima dell’inizio della partita, dovranno consegnare all’arbitro due copie della distinta con i nominativi dei bambini presenti alla partita.Il direttore di gara farà anche la chiama dei giocatori.

 

 

ART. 5: SOSTITUZIONI

 

Nel corso della partita, dovranno essere effettuate tutte le sostituzioni necessarie per permettere a tutti i giocatori nella distinta di gara di giocare. Per far autorizzare il cambio va chiamato l’arbitro prima della sua effettuazione. Non c’è bisogno che i bambini giochino un tempo per uno (siccome sono solo due tempi e non tre come tutta la stagione) ma tutti gli atleti presenti alla gara dovranno giocare e gli arbitri annoteranno tutti i bambini titolari e quelli entrati successivamente per vedere se il regolamento sarà rispettato. 

 

 ART. 6: SOCIETÀ PARTECIPANTI

 

Le squadre partecipanti al torneo sono 8:

ALBERINO- 1^ MAGLIA: Rosso-Nero / 2^MAGLIA: Giallo – RESPONSABILI: Luciano Gori Savellini 3382135071 e Simone Minucci 3277890556

COLLIGIANA- 1^ MAGLIA: Bianco-Rosso / 2^ MAGLIA: Giallo - RESPONSABILE: Luciano Bocci 3926094035

LUIGI MERONI – 1^ MAGLIA: Bianco-Verde /2^ MAGLIA: Verde – RESPONSABILE: Gianni Quercioli 3387134119

MAZZOLA VALDARBIA - 1^ MAGLIA: Bianco-Celeste – RESPONSABILI: Stefano Sanniti 3388686051 e Marco Galati 3477616000

POGGIBONSI - 1^ MAGLIA: Giallo-Rosso / 2^ MAGLIA: Blu – RESPONSABILE: Antonio Galasso 3402550269

POLICRAS SOVICILLE - 1^ MAGLIA: Bianco – RESPONSABILE: Gianni Viperai 3387913820

SAN MINIATO - 1^ MAGLIA: Nero-Verde – RESPONSABILE: Luciano Pieri 3381197379

SIENA NORD - 1^ MAGLIA: Bianco-Nero / 2^MAGLIA: Rosso – RESPONSABILI: Fabio Bonfiglio 3472375197 e Fabio Cappelletti 3485765025

Durante il torneo, in caso si sfidino due squadre con colori della maglia simili o comunque non ben distinguibili, alla squadra prima nominata nel calendario si consiglia di usare la seconda muta.

 

ART. 7: FORMULA DEL TORNEO

 

Il Torneo si svolgerà con le seguenti modalità:

-  le squadre verranno ad insindacabile giudizio della Società organizzatrice suddivise in due gironi (Girone A e Girone B) da quattro squadre ciascuno e si incontreranno con gare di sola andata.

-  Al termine della fase a gironi, passano alle fase finale le prime due di ogni girone.

-  Successivamente si svolgeranno le semifinali (1^ classificata girone A incontrerà la 2^ classificata girone B; 1^ classificata girone B incontrerà la 2^ classificata girone A). In caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari sono previsti 5 calci di rigore per squadra. In caso di nuova parità al termine dei cinque calci di rigore si continuerà ad oltranza fino a che non ci sarà una squadra vincitrice.

-  Finalina per il 3^ e 4^ posto e a seguire la Finale per il 1^ e 2^ posto. In caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari sono previsti 5 calci di rigore per squadra. In caso di nuova parità al termine dei cinque calci di rigore si continuerà ad oltranza fino a che non ci sarà una squadra vincitrice. A seguire la premiazione per le prime quattro squadre classificate.

 

ART. 8: CLASSIFICHE

 

Le classifiche dei vari gironi saranno redatte in base ai seguenti criteri:

- 3 punti per la vittoria

- 1 punto per il pareggio

- 0 punti per la sconfitta

In caso di parità di punteggio nei due gironi valgono i criteri in ordine elencati:

- esito degli incontri diretti;

- differenza reti sul totale degli incontri disputati;

- maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati;

- sorteggio.

 

ART. 9: TEMPI E MODALITÀ DI GIOCO, PORTE, PALLONI E RISULTATO

 

Itempi di gioco sono due da 20 minuti ciascuno. La gara si articola in una partita 7 contro 7 con porte regolari di Mt 4x2 e con utilizzo di palloni n°4. Il risultato della partita lo fanno i gol segnati durante l’intero match (non chi vince più tempi come avviene durante tutta la stagione).

 

ART. 10: CALCIO DI PUNIZIONE, CALCIO DI RIGORE, RIMESSA DAL FONDO, ZONA DI PRESSING, RETROPASSAGGIO AL PORTIERE

 

Icalci di punizione possono essere di prima o di seconda a discrezione dell’arbitro. Il calcio di rigore, durante i minuti regolamentari, è previsto in caso di un’infrazione nell’area di rigore. La rimessa dal fondo può essere fatta con i piedi dal portiere o da un altro giocatore con palla a terra all’interno dell’area di rigore. “Zona di No Pressing‟: in occasione della rimessa dal fondo, non è permesso ai giocatori della squadra avversaria di superare la linea determinata dal limite dell’area di rigore e dal suo prolungamento fino alla linea laterale, permettendo di far giocare la palla sui lati al di fuori dell’area di rigore. Il gioco comincia normalmente quando il giocatore fuori dall’area riceve la palla. È chiaro che nell’etica della norma i giocatori avversari dovranno comunque permettere lo sviluppo iniziale del gioco, evitando di andare velocemente in pressione appena effettuata la rimessa in gioco. 

 

Per quanto riguarda il “Retropassaggio al Portiere”:

- Non è consentito al portiere raccogliere con le mani il pallone calciato verso di lui da un compagno ma se il passaggio avviene con una parte del corpo diversa dai piedi può prenderla con le mani.

- Il portiere in possesso di palla non può venire attaccato e deve quindi poter giocare senza essere contrastato;

- Il portiere non può mantenere il possesso della palla per più di 6 (sei) secondi, sia con le mani sia con i piedi;

- Il portiere che mette palla a terra non può riprendere la stessa con le mani.

- I rilanci del portiere al volo con i piedi (se alza la palla con le mani e calcia con i piedi) non possono superare la metà campo ma se dopo un retropassaggio, con la palla a terra, il portiere calcia  e fa gol la rete è valida. 

 

ART. 11: ARBITRI

 

Le gare saranno dirette da arbitri UISP della sezione di Siena.I rapporti ufficiali di gara, con allegate le distinte giocatori, saranno trasmesse al comitato UISP di Siena nei termini previsti, per la necessaria visione del Giudice Sportivo.

 

ART. 12: TEMPI SUPPLEMENTARI E CALCI DI RIGORE

 

Non sono previsti i tempi supplementari. Eventuali calci di rigore sono previsti al termine dei tempi regolamentari nelle Semifinali e nelle Finali.

 

ART. 13: DISCIPLINA DEL TORNEO

 

La disciplina del torneo è affidata al Giudice Sportivo titolare o supplente del Comitato di competenza.

 

ART. 14: AUTOMATISMO DELLE SANZIONI

 

L’art 41 comma 2 del Codice di Giustizia sportiva non prevede l’automatismo delle sanzioni per i calciatori della categoria pulcini che pertanto dovranno soggiacere ai provvedimenti del Giudice sportivo.

 

ART. 15: RECLAMI

 

Non sono previsti reclami.

 

ART. 16: NORME GENERALI

 

Per quanto non previsto del presente regolamento, valgono le disposizioni dei regolamenti federali in quanto compatibili, e quelle riportate sul comunicato ufficiale n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico relativo alla stagione sportiva in corso.

 

ART. 17: ASSICURAZIONE

 

E' responsabilità di ogni Società partecipante assicurare ai propri giocatori la copertura assicurativa.

L'organizzazione del Torneo è responsabile della regolarità della copertura assicurativa. 

                                                                     

           

                                                                                              G.S. Alberino 1949 ASD